Come generare argomenti di contenuto per il guest blogging

0
900
website, code, html
Photo by lmonk72 on Pixabay

Il guest blogging è sicuramente una delle strategie di link building più popolari negli ultimi dieci anni – ed è ancora così. Ma è anche una delle pratiche di marketing più sottovalutate, poiché molti marketer la vedono solo come uno strumento per migliorare principalmente le classifiche di ricerca organica di un sito web.

website, code, html
Photo by lmonk72 on Pixabay

Molti tendono a perdere gli altri aspetti che hanno reso questo approccio una forza innegabile dietro alcuni dei marchi più potenti del web, che ha permesso loro di:

  • Assorbi il numero di lettori / follower e genera un traffico di referral più coerente dai blog di alta autorità che si rivolgono anche al loro pubblico di destinazione.
  • Dimostrare la loro esperienza a un pubblico più ampio.
  • Aumenta la consapevolezza dei contenuti, dei servizi e dei prodotti del loro marchio.
  • Stabilire relazioni ed essere associato con altre entità benvolute nel loro settore (che spesso si traduce in conversioni migliori).

Nel corso degli anni, questa particolare tattica per la divulgazione / PR digitale è stata completamente esaurita (e dato questo il contenuto in molti campi è stato altamente saturo).

Il livello di difficoltà per avere successo utilizzando questo metodo è cresciuto notevolmente. In cui alcuni degli ostacoli che i bravi professionisti del marketing stanno già affrontando sono:

  • Molti editori ad alto traffico hanno iniziato a far pagare per il posizionamento dei contenuti (post degli ospiti sponsorizzati).
  • Gli editori ricevono troppe richieste / presentazioni, portando a email di sensibilizzazione legittime e altamente personalizzate che non vengono lette (o peggio, vengono contrassegnate come spam).
  • A corto di idee per i contenuti da presentare (in particolare argomenti che corrisponderanno realmente ai gusti e agli interessi del pubblico).
  • Richiede tempo. Visto che dovrai lavorare con il calendario editoriale dei tuoi editori di destinazione e un sacco di e-mail avanti e indietro con editori / editori che hanno linee guida più rigorose.

Niente è facile di questi tempi, di sicuro. Ma vale davvero il tempo, lo sforzo e le risorse? Personalmente, la mia risposta è ancora un sonoro sì. Soprattutto se lo fai per i giusti motivi: il marchio.

Una campagna di guest blogging, su vasta scala, è ancora abbastanza fattibile. Il successo è ottenibile se si considerano sempre i seguenti fattori (che ho condiviso anche nel mio precedente post sul modelli di sensibilizzazione e-mail noi usiamo):

  • Familiarità – se i tuoi editori di destinazione conoscono già la qualità del tuo lavoro (e del tuo marchio).
  • Personalizzazione – perché le email personalizzate ottengono tassi di risposta più elevati.
  • Presentare il contenuto giusto – concentrandosi su argomenti che gli editori non esiteranno a pubblicare.

L’ultima parte è ciò che tratteremo principalmente in questo post. Di seguito sono elencate alcune delle cose che faccio personalmente quando ho bisogno di trovare idee di contenuto per la distribuzione veloce.

Nota rapida: È importante controllare sempre se l’idea dell’argomento che stai proponendo è già stata coperta dai tuoi blog / pubblicazioni di destinazione (fai una ricerca sul sito o tramite Google). Se hanno pubblicato qualcosa di simile, pensa a dei modi e sottolinea come i tuoi contenuti differiranno da quelli che hanno già (è una forte indicazione che hai fatto la tua ricerca e che sai cosa probabilmente consumerà il loro pubblico).

 

1. Utilizzo di strumenti e piattaforme

Cominciamo con quello più semplice. Puoi quasi automatizzare il tuo file processo di ideazione dei contenuti utilizzando strumenti per generare centinaia di idee per argomenti quasi istantaneamente.

Non approfondirò troppo i dettagli per ogni strumento e piattaforme basate sulla comunità, ma ecco quelli che potresti voler esplorare:

AnswerthePublic.com è uno strumento gratuito per la ricerca di parole chiave e il generatore di argomenti basato su browser che consente ai suoi utenti di generare idee di contenuto sulla base di domande / query cercate di frequente da parte dei ricercatori sul web.

Lo strumento mostra chiare visualizzazioni di dati di argomenti / domande derivati ​​dalle parole chiave principali e dalle aree tematiche che hai inserito nel loro sito.

 

Quora è oggi la piattaforma di domande e risposte basata sulla comunità più popolare del Web (fondamentalmente un 2nd generazione Yahoo! Risposte).

Puoi facilmente raccogliere idee di contenuto semplicemente sfogliando tutte le domande relative all’attività / settore del tuo sito (fai una rapida ricerca su Quora). Scegli quelli che hanno un’attività e un coinvolgimento elevati (poiché quegli argomenti / domande hanno maggiori possibilità di essere cercati).

Suggerimento pro: Assicurati di controllare anche le risposte fornite dagli utenti di Quora su domande / discussioni pubblicate, poiché puoi anche ottenere un sacco di idee preziose da ciò che altri esperti condividono apertamente in relazione all’argomento.

 

Google è stato così efficace nel suggerire query di ricerca, dato che questa particolare tecnologia è stata perfezionata negli ultimi due anni (ed è stata accurata molte volte, visto che i suggerimenti sono spesso basati sull’attività / abitudine di ricerca storica degli utenti ).

Quindi la prossima volta che esegui una ricerca su Google per il tuo argomento di destinazione, non premere ancora il pulsante Invio.

Buzzsumo è uno strumento di ascolto sociale che può aiutarti a trovare i contenuti più condivisi nel tuo spazio. Questa funzione da sola di questo strumento a pagamento può fornire un sacco di approfondimenti su quali tipi di titoli, argomenti e formati di contenuto funzionano in termini di condivisibilità e viralità (offrono anche un accesso gratuito limitato a questa funzione).

Imposta avvisi per i termini principali della tua campagna utilizzando Google Alert. Ciò ti aiuterà a generare più argomenti secondari su cui scrivere monitorando ciò di cui scrivono i loro editori nel tuo spazio e comprendendo quali tipi di argomenti di contenuto funzionano per loro.

Google Trends è molto utile per convalidare la longevità e la domanda delle tue idee di contenuto (in termini di crescita del volume di ricerca).

Infine, i subreddit specifici del settore e di nicchia sono certamente miniere d’oro quando si tratta di argomenti di cui si parla veramente. Rendi parte del tuo compito quotidiano il check-in per vedere le novità e le novità nello spazio web del tuo settore.

2. Argomenti contenuti in silos da asset di contenuti più grandi

Genera più idee per i contenuti dalle tue risorse o da quelle dei tuoi clienti, come diramare argomenti da ampi post di tipo elenco.

Per esempio, questo post di Oberlo che elenca 50 suggerimenti per l’e-commerce, in cui molti degli elementi elencati sono sufficientemente perspicaci da poter essere trasposti ciascuno in un post / argomento più completo da solo (il che significa altri 50 argomenti di cui puoi scrivere).

Questo approccio semplifica il collegamento contestuale al tuo sito (o alle risorse di contenuto più grandi del tuo cliente) dai tuoi post degli ospiti, dato che sono la fonte originale per l’idea di contenuto in primo luogo.

Inoltre, non è necessario limitarti a elenchi più grandi, poiché puoi praticamente implementare lo stesso approccio con elenchi più piccoli Recentemente ho pubblicato su un sito di prova su cui sto lavorando, in cui posso effettivamente generare altri 10 contenuti in dettaglio in modo esclusivo ogni idea elencata).

E non si ferma qui, poiché puoi implementare lo stesso sugli articoli tipo elenco di altri editori (anche quelli dei tuoi concorrenti).

3. Contenuti di riferimento principali di concorrenti / potenziali clienti

Penso di averlo menzionato troppe volte prima (nelle mie presentazioni e anche in alcuni i miei post precedenti) che il miglior tipo di link da acquisire o guadagnare sono quelli che possono indirizzare il traffico effettivo.

Guarda gli argomenti che stanno effettivamente inviando traffico costante ai tuoi potenziali clienti / concorrenti (fondamentalmente i loro collegamenti principali da altri siti). In questo caso, usiamo Ahrefs (Funzionalità Top Referring Content):

Ciò ti consentirà di vedere quali argomenti di contenuto hanno una vera richiesta da parte delle persone nel tuo spazio. E spesso rientrano in aree tematiche in cui molto probabilmente il tuo pubblico di destinazione si impegnerebbe.

Crea una versione migliore di quei contenuti di riferimento ad alto traffico . L’attività / coinvolgimento degli utenti dai dati del sito dei tuoi concorrenti sarebbe anche un buon argomento per dimostrare il valore del tuo argomento quando gli editori ascoltano la tua presentazione.

Puoi anche trovare più opportunità (idee per argomenti) scavando più a fondo nell’elenco delle pagine di contenuto con le migliori prestazioni dai concorrenti più noti dei tuoi potenziali clienti (tramite Ahrefs> Pagine> Contenuti principali):

4. Analisi del divario di contenuto

Un altro modo infallibile per presentare idee su argomenti di cui i tuoi potenziali clienti (e il loro pubblico) hanno effettivamente bisogno è attraverso l’analisi del divario dei contenuti.

Usiamo ancora Ahrefs per questo processo di ideazione (Ricerca organica> Gap di contenuti).

Identifica gli argomenti di contenuto che il tuo editore di destinazione non ha ancora trattato o gli argomenti su cui hanno difficoltà a competere per una migliore visibilità della ricerca. Puoi farlo facilmente confrontando il pool di contenuti del loro sito (attraverso i dati delle parole chiave) con i loro principali concorrenti (l’esempio sopra era per blog di carriera).

Ancora una volta, cerca di creare una versione dei contenuti migliore rispetto ai loro concorrenti. Quello che dovresti offrire è una possibilità per loro di competere in quegli spazi (questo dovrebbe essere il momento giusto per mettere a frutto le tue abilità SEO).

5. Aggiorna il loro contenuto obsoleto

C’è una pletora di contenuti che fornisce informazioni obsolete e / o semplicemente manca di profondità e sostanza in tutto il web.

Un altro modo efficace per migliorare la percentuale di successo delle tue presentazioni di contenuti è concentrarti su argomenti che i tuoi potenziali clienti hanno già trattato in passato.

Controlla i loro archivi di post o post risalenti a qualche anno fa. C’è qualcosa di nuovo e prezioso che puoi aggiungere a quei contenuti?

Puoi anche utilizzare la ricerca su Google (Strumenti> Ora personalizzata) per setacciare il Web alla ricerca di contenuti obsoleti che puoi rivivere.